Marcello Rossi

Sono da sempre un grande appassionato di fantascienza e di scienza. Da bambino e ragazzo, il mio immaginario è stato profondamente segnato dalla fantascienza televisiva (Star Trek, Ai confini della realtà, Spazio 1999) e cinematografica (Guerre stellari, Ritorno al futuro, Alien, Terminator) giunta in Italia tra gli anni ’70 e ’80. Dopo aver conseguito la laurea in Ingegneria Informatica nel 2000, ho scelto di trasformare la mia passione per la fantascienza in professione e ho sempre lavorato nell’ambito dell’editoria, della TV e del cinema.

Insieme agli amici Aleksandar Mickovic e Nicola Vianello ho pubblicato per la Fanucci Editore l’Enciclopedia della fantascienza in TV opera per il momento ferma al secondo volume (entrambi i volumi usciti si sono aggiudicati il Premio Italia come miglior saggio in volume).

Dal 2001 al 2003 ho lavorato per il canale satellitare Jimmy (prima Canal Jimmy), che mi ha dato occasione di occuparmi del restuaro dell’edizione italiana di moltre serie TV classiche, tra cui Attenti a quei due, Il Santo, Il prigioniero, Thunderbirds, UFO e Spazio 1999. Successivamente ho iniziato a lavorare nel campo dell’home video, curando centinaia di titoli tra cui le edizioni italiane in DVD di UFO, Spazio 1999, Ai confini della realtà e Doctor Who, ma anche classici del cinema fantastico come La casa, Suspiria, La notte dei morti viventi o in generale classici del cinema italiano come i cofanetti dedicati a Federico Fellini o Pier Paolo Pasolini.


Ho lavorato per diversi programmi televisivi dedicati alla fantascienza, sia in veste di autore che produttore, tra cui Dottor Futuro (TMC2, 2000), la sitcom Italiani nello spazio (FOX, 2004-2005) e Wonder Stories (Jimmy, 2006-2007), con il quale ho vinto il terzo Premio Italia nella categoria miglior operatore artistico. Nel campo del doppiaggio ho curato la supervisione degli adattamenti italiani di Star Trek: Deep Space Nine, Star Trek: Voyager, Battlestar Galactica e tutti i film di Star Trek a partire dal reboot del 2009, nel quale ho fatto anche un breve cameo vocale doppiando il personaggio di Keenser.

Collaboro attivamente con diverse convention di genere, la Starcon (prima solo STICCON) e la Reunion, ho collaborato con la Deepcon, la Spazio e ho curato la rassegna “Altri mondi” presso il Museo internazionale del cinema e dello spettacolo di Roma. Dal 2010 sono coordinatore artistico del Fantafestival, il festival dedicato al fantastico più longevo presente in Italia.

Nel 2009 ho fatto parte della giuria del festival triestino Science Plus Fiction. Ho scritto per molte riviste di settore: Delos Science Fiction, Star Trek – La rivista ufficiale (con la rubrica fissa Non solo Trek), Star Trek Magazine (con la rubrica fissa L’altra fantascienza), Inside Star Trek Magazine (prima Inside Star Trek), Nocturno, CineVFX, Jimmy Magazine, Series Sci Fi e SciFi Magazine (prima SciFiNow, con la rubrica fissa Tele(pre)visioni).

Dal 2003 al 2012 sono stato consulente per la versione italiana di Syfy (prima Sci Fi o Sci Fi Channel), canale televisivo mondiale specializzato nel fantastico,  per l’intero periodo di presenza in Italia del canale. Per Syfy ho realizzato anche diversi programmi.

Nel 2016 ho pubblicato per la Elara libri Fantasceneggiati – Sci-fi e giallo magico nelle produzioni Rai (1954-1987), scritto in collaborazione con Leopoldo Santovincenzo e Carlo Modesti Pauer, il primo libro dedicato allo studio sistematico di tutte le produzioni televisive a tema fantastico realizzate dalla Rai.

In occasione del trentennale di Dylan Dog, insieme a Luca Ruocco ho scritto e diretto il documentario Dylan Dog – 30 anni di incubi, coprodotto da Sergio Bonelli Editore e Studio Universal, il primo documentario ufficiale dedicato al personaggio creato da Tiziano Sclavi, proiettato in anteprima al The Space Cinema Odeon di Milano in occasione del Dylan Dog Horror Day.

Marcello Rossi